Nickerson Italia
UserID:
Password:
Eccellenze in reparto,
per chi trasforma le materie plastiche
Per intercettare malfunzionamenti nei circuiti paralleli prima di produrre pezzi difettosi. Differenze di flow rate anche di piccola entità nei singoli circuiti si riflettono sulla temperatura delle cavità e come conseguenza sulla qualità dei manufatti.
Una qualità costantemente alta può essere garantita da un sistema affidabile di misurazione e monitoraggio del flusso in ogni singolo circuito parallelo collegato.
I circuiti individuali paralleli collegati ai circuiti di termoregolazione corrono il rischio di rimanere bloccati e, soprattutto, è difficile rilevare questi problemi.

HB-Therm - Flow-5

La riduzione del flow rate può avvenire lentamente - nel caso di restringimento della sezione a causa di contaminazione manifestandosi con un deterioramento strisciante della qualità dei pezzi - o all'improvviso - a causa di strozzature nei tubi di connessione. In tutti i casi i problema si manifesta sempre con il deterioramento della qualità di manufatti.
Nei circuiti con connessioni in serie è sufficiente monitorare il flow rate del termoregolatore utilizzando il flussometro di cui sono dotate di serie le unità di termoregolazione HB-Therm, nei circuiti con connessioni in parallelo invece, è necessario monitorare i singoli circuiti: HB-Therm offre ora HB-FM160-20 - flussometro esterno per misurazione di flussi multipli:
- per applicazioni in acqua fino a 160°C,
- range nominale di misurazione 0,4-20 l/min,
- sistema di misurazione a ultrasuoni su ogni linea di ritorno senza parti in movimento,
- sensori di temperatura - sulla linea di mandata e di ritorno di ogni circuito,
- interfaccia dati CAN per connessione a HB-Therm Serie 5, o segnali di frequenza per applicazioni senza interfaccia dati
equipaggiamento di base per 4 circuiti, applicabile fino a 8 circuiti usando un blocco di estensione,
- distributore integrato per linee di mandata e di ritorno,
- materiali resistenti alla corrosione,
- misurazione elettronica integrata,
- funzionamento, schermo, e monitoraggio integrato nel controllo del termoregolatore,
- selezione automatica dei parametri di tolleranza.
Grazie all'impostazione automatica dei limiti di tolleranza, l'impostazione manuale manuale per ogni stampo può anche essere evitata. I valori dipendono dalle condizioni che seguono lo start up.
In casi speciali il flussometro esterno può essere installato separatamente. Il tipo di installazione, fissaggio e connessioni deve essere definito secondo le specifiche applicazioni.
  Background tecnico
Il transfer di calore alla parete dei canali di termoregolazione è fortemente influenzato dalle condizioni di flusso, che sono determinate principalmente dal flow rate.
La differenza di scambio termico tra il il liquido e lo stampo si manifesta allo stesso grado alla superficie della cavità dello stampo.
Il flow rate dunque ha una influenza diretta sulla temperatura alla superficie della cavità dello stampo, e ciò è un importante fattore di qualità.
Circuiti con connessioni in serie:
- condizioni uguali per tutti i canali,
- basso rischio di blocco
- elevata affidabilità del processo
- facile monitoraggio (flow rate e temperatura stampo)
- facilità di collegamento
Circuiti con connessioni in parallelo:
- caduta di pressione ridotta,
- differenza di temperatura ridotta.
Concludendo, le connessioni in serie sono preferibili per ridurre il rischio di blocco. Se però è necessario utilizzare connessioni in parallelo, bisogna attrezzarsi per misurare e monitorare il flow rate dei diversi circuiti.
Benefici del flussometro esterno HB-FM160-20
Il primo beneficio del flussometro esterno HB-FM160-20 sta nella possibilità di monitorare individualmente i circuiti connessi in parallelo. Il monitoraggio di questi parametri di produzione è un passo avanti nel controllo della qualità dei manufatti.
Inoltre l'utilizzo del flussometro esterno HB-FM160-20 collegato con termoregolatori HB-Therm della Serie 5, consente di visualizzare le effettive performance termiche di ogni singolo circuito. Questo è possibile perché ogni circuito monta un sensore di temperatura sulla linea di ritorno.